Come preparare una deliziosa torta al cioccolato e arance

La torta al cioccolato è un classico della pasticceria casalinga, si tratta di un dolce soffice e goloso che mette d’accordo tutti e può essere gustato sia come un dolce fine pasto ma anche per colazione e merenda. Per arricchire questa torta e renderla ancora più profumata e golosa, si può aggiungere un ingrediente speciale, perfetto insieme al cioccolato, le arance.

Questo agrume dal colore vivace e dal profumo inebriante è l’accostamento perfetto per il cioccolato, specialmente quello fondente. Ci sono numerosissime altre ricette che vedono come protagonisti questi due ingredienti, come ci mostra anche il sito newscucina.it e sono una più golosa dell’altra.

Vediamo ora quali sono gli ingredienti necessari e i passaggi da seguire per realizzare la torta al cioccolato e arance.

Torta cioccolato e arance: ingredienti

Gli ingredienti necessari per la realizzazione della torta al cioccolato e arance sono tutti facilmente reperibili e spesso sono già nelle nostre dispense. Inoltre, questa torta è perfetta se si vuole utilizzare un paio di arance un po’ troppo mature che si hanno in casa e non ci si vuole limitare alla semplice spremuta, che può essere sempre un ottimo accompagnamento a colazione con una fetta di questa torta.

Ingredienti:

  • 200 g farina 00
  • 160 g zucchero semolato
  • Buccia di metà arancia
  • Succo di un’arancia
  • 40 g cacao amaro in polvere
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito

Preparazione torta al cioccolato e arance

Di per sé la preparazione della torta al cioccolato e arance è molto semplice e non necessita di passaggi molto complicati, ecco perché è l’ideale da preparare anche con i bambini.

Come primo passaggio consigliamo sempre di preparare tutti gli ingredienti così da averli a disposizione durante la preparazione tanto da renderla più veloce e pratica.

In una ciotola molto capiente versate le uova a temperatura ambiente e iniziare a montarle con l’aiuto delle fruste elettriche. Dopo un paio di minuti aggiungere lo zucchero continuando a mescolare e montare fino ad ottenere un composto chiaro, cremoso e gonfio.

Prendete la buccia di una mezza arancia ed eliminate le parti bianche se presenti, perché lasciandole esse conferiranno alla torta un gusto amaro. Tagliata finemente la buccia e aggiungetele al composto di uova e zucchero. È ora il momento di aggiungere anche il succo di un’arancia o se si preferisce anche metà arancia va bene.

Una volta amalgamati bene questi ultimi due ingredienti, aggiungere poco alla volta la farina setacciata e il lievito per dolci. Una volta ottenuto un composto liscio ed omogeneo aggiungere anche il cacao amaro in polvere e per un risultato ancora più goloso anche delle gocce di cioccolato.

Per le gocce di cioccolato consigliamo prima di infarinarle leggermente prima di versarle nel composto della torta, così durante la cottura non scendere in basso ma rimarranno al centro e renderanno la torta ancora più golosa.

Trasferite tutto il composto all’interno di uno stampo per torte dal diametro di 22 cm, precedentemente imburrate ed infarinato.

Cuocete per 30/35 minuti in forno statico a 180°. Il forno dovrà essere preriscaldato per una cottura perfetta. Trascorso il tempo di cottura, fate la prova dello stecchino. Con uno stecchino abbastanza lungo bucherellate il centro della torta. Se uscirà asciutto, la vostra torta sarà pronta!

Consigli extra per un risultato perfetto

Per ottenere una torta al cioccolato e arance perfetta vi lasciamo degli ultimi consigli extra.

Innanzitutto, le uova è meglio utilizzarle a temperatura ambiente così lo zucchero si scioglierà del tutto e inoltre, è bene montarle fino a quando la crema non raddoppierà di volume. In questo modo il composto ingloberà la giusta quantità di aria permettendo all’impasto di levitare perfettamente.

Come anticipato, la buccia dell’arancia deve essere priva di parti bianche, perché renderanno l’impasto amaro. Inoltre, dovrete prestare attenzione al succo, deve essere privo di semi.

La torta al cioccolato e arance può essere conservata all’interno di una campana di vetro o plastica per almeno tre giorni.

x